fbpx

Corso per Baby Sitter: per non essere una tata “improvvisata”

corso per baby sitter 3

Sei una baby sitter “improvvisata”? Hai scelto questa professione per permetterti gli studi o altre attività? Hai una passione per i bambini? Qualunque sia il motivo che ti spinge a questo lavoro la formazione è indispensabile. Con un corso per baby Sitter avrai maggiori gratificazioni, ti sentirai sempre a tuo agio e probabilmente guadagnerai di più.

 

In Italia non è necessario possedere alcun titolo specifico per essere una Baby Sitter. Eppure, avere seguito un corso per Baby Sitter porta ad avere  dei vantaggi.  Anzitutto sarà più facile per te trovare lavoro in quanto qualificata in questo ruolo, saprai riconoscere la situazione ideale dove svolgere il tuo lavoro e, in fase di trattativa avrai un maggiore potere contrattuale rispetto a chi non ha alcuna preparazione specifica.

Partiamo dal curriculum vitae, sicuramente ne avrai preparato uno che è anche la prima cosa che leggono di te le famiglie quando cercano una nuova baby sitter.

I diplomi e la certificazione di aver conseguito un corso per baby Sitter faranno sicuramente una bella figura sul tuo curriculum dandoti una maggiore professionalità.

Poiché in questo settore non esistono titoli di studio obbligatori il percorso di formazione di una baby sitter non è standard ma può essere costituito da studi diversi.

corso per baby sitter 4

Corso per baby sitter:  in aula oppure on line 

In questi ultimi anni si è verificato un proliferare di corsi, specialmente nelle maggiori città italiane. Questi si rivolgono a studentesse o donne non lavoratrici che hanno del tempo a disposizione e che in questo modo vogliono migliorare la loro expertise

In  molte città d’Italia sono le stesse agenzie che organizzano corsi specifici per diventare baby sitter professioniste.

In altri casi, questi corsi sono disponibili anche on line con tutti i vantaggi del caso.

Di solito un corso per Baby Sitter si articola in 5 punti:

  • Definizione del Profilo Professionale. (Definizione del ruolo professionale, il primo colloquio con la famiglia, le responsabilità e i compiti della Baby-sitter, come comportarsi, privacy e la deontologia professionale)
  • Processi comunicativi e dinamiche relazionali: (Comunicazione verbale, non verbale, la relazione con la famiglia, la relazione con i bambini,  la comunicazione efficace con i bambini e sapere entrare e uscire dalla relazione)
  • Psicologia dell’età evolutiva (Le trasformazioni biologiche, la maturazione delle funzioni psichiche, le tappe dello sviluppo delle abilità motorie, visive, percettive e linguistiche.
    Lo sviluppo emotivo, psicologico, affettivo e sociale)
  • Puericultura, Alimentazione e Igiene ( igiene e accudimento, allattamento materno e artificiale, il cambio del pannolino, la pulizia, il bagnetto, come vestirlo, come maneggiarlo
    Svezzamento e alimentazione, i rituali per addormentarsi)
  • Primo Soccorso Pediatrico e Malattie dell’Infanzia (prevenzione incidenti domestici
    gestione urgenza ed emergenza, traumi e cadute, soffocamento, ustioni, avvelenamenti
    Respirazione artificiale e massaggio cardiaco, somministrazione dei farmaci, malattie più frequenti dell’infanzia)

Come vedete gli argomenti di un corso per Baby Sitter sono tanti e tutti importanti.

Tuttavia dei cinque punti, l’ultimo – quello sul Primo Soccorso Pediatrico – merita attenzione.

La sicurezza rappresenta infatti  la preoccupazione principale per il genitore che ti affida il suo bambino. Quindi frequenta almeno un corso di pronto soccorso pediatrico. Anche, ma non solo, per la tua sicurezza.

Su questo portale è disponibile il corso on line con rilascio di certificazione al termine, che ti sarà utilissimo sia per conoscere tutte le manovre salva vita che possono essere applicate in caso di emergenza, sia per avere un certificato da inserire nel tuo curriculum, per dimostrare ai genitori del bambino che hai seguito un corso per baby sitter e che quindi non sei una che si improvvisa una professione.

 

 

 

Formazione: in aula oppure on-line?

formazione

Formazione: in aula oppure on-line? Quali sono  i vantaggi dell’uno e dell’atro metodo?

 

La formazione ormai è indispensabile in ogni settore lavorativo. A volte è formalmente richiesta, in altri casi è consigliata. In ogni caso essere formati è una marcia in più in ogni settore. E’ ormai impensabile svolgere una qualsiasi professione senza avere alle spalle le necessarie competenze. Come fare quindi? La formazione può avvenire attraverso corsi specifici in aula oppure on-line. Quali sono  i vantaggi dell’uno e dell’atro metodo? Li analizziamo rapidamente in questo articolo.

Indubbiamente formare delle persone in aula ha il grande vantaggio dell’interattività tra docente e persona da formare. Al di la della lezione frontale è comunque sempre possibile confrontarsi, chiarire i propri dubbi e soprattutto risolverli con il docente. Viceversa, la formazione on-line ha il vantaggio di poter essere eseguita in qualunque momento, in qualunque posto e con un comune computer, tablet o addirittura Smartphone. Inoltre i corsi  on-line sono solitamente molto meno cari che quelli in aula.

Sicuramente la soluzione migliore è il mix delle due. Una iniziale preparazione on-line con una successiva parte pratica in aula. E’ tuttavia molto rara questa modalità di formazione.

Noi de ilclubdellaformazioneonline.cloud siamo solo all’inizio ma crediamo fermamente che con i nostri corsi riusciremo a formare adeguatamente tutte le persone che vorranno prepararsi al meglio per le proprie attività lavorative. rimanete in contatto con noi, anche iscrivendovi alla nostra newsletter.

Soffocamento nei bambini: i 10 alimenti vietati

soffocamento-ostruzione-vie-aeree-cibo

Nel nostro corso di Primo Soccorso Online spieghiamo come comportarci in caso di soffocamento e ostruzione delle vie aeree con le idonee manovre di disostruzione.

Prima di trovarci però in questa situazione, molto si può fare nel campo della prevenzione.

Il soffocamento e l’ostruzione delle vie aeree è una causa comune di lesioni permanenti o di morte nei bambini, soprattutto perché le loro vie aeree sono di piccole dimensioni e si possono ostruire facilmente.

Il bambino poi necessita di tempo per imparare a masticare e a deglutire il cibo. La deglutizione di alimenti di consistenza diversa (liquidi, semiliquidi, solidi) pur sembrando una manovra semplice, in realtà coinvolge i muscoli delle labbra, la muscolatura labio-iugale, i movimenti della mandibola, i movimenti della lingua, i muscoli del palato molle e la chiusura dell’orofaringe. Sincronizzare tutti questi muscoli non è quindi una cosa facile!

Quando poi i bambini soffocano per una ostruzione delle vie aeree, dopo i primi colpi di tosse, si stancano rapidamente e non possono più essere in grado di tossire in maniera sufficientemente energica per espellere l’oggetto ostruente.

Vi sono poi situazioni o condizioni di salute che aumentano il rischio di soffocamento: bambini molto piccoli, bambini che hanno disturbi della deglutizione, bambini con disturbi neuro muscolari o ritardo nello sviluppo, bambini con esiti di traumi cerebrali o semplicemente la distrazione.

 

ostruzione-soffocamento-carote

 

Quali sono le cause più comuni di soffocamento infantile?

Il cibo è la causa più comune di ostruzione delle vie aeree nel bambino, tuttavia anche piccoli oggetti  o parti di giocattoli, possono ricoprire un ruolo importante nel soffocamento.

 

ostruzione-soffocamento-caramelle

 

Cosa possiamo fare per evitare il soffocamento infantile?

Per evitare il l’ostruzione delle vie aeree si deve:

  • Introdurre correttamente i cibi solidi durante la fase dello svezzamento, partendo comunque non prima dei quattro mesi.
  • Non offrire mai cibi ad alto rischio. In particolare la carne morbida (es HotDog), formaggio morbido tagliato a pezzi (es. mozzarella), uva, uova sode, verdure crude (es carotine), pezzi di frutta che non sia tagliata a piccoli pezzi.
  • Non dare ai neonati e bambini piccoli alimenti duri come semi, noci, popcorn, o caramelle dure.
  • Altri alimenti ad alto rischio sono Marshmallow e la gomma da masticare.
  • l’American Academy of Pediatrics  raccomanda che il cibo sia tagliato in pezzi non più grandi di un centimetro
  • Occorre rimuovere i semi e i noccioli dalla frutta fresca (uva, anguria, prugne, ciliegie) prima che siano servite. I semi sono troppo piccoli per dare un soffocamento ma possono rimanere bloccati nelle vie aeree e causare una infezione secondaria
  • Occorre poi essere sempre presenti durante l’alimentazione  e non consentire al bambino di giocare, correre o camminare mentre mangia
  • Spiegare più volte il vostro bambino di masticare il cibo prima di parlare
  • Controllate anche i giocattoli dei vostri bambini. I palloncini in lattice sgonfiati o rotti sono estremamente pericolosi.

 

 

E in caso di soffocamento?

La prevenzione riduce di molto il rischio di ostruzione delle vie aeree, tuttavia questo evento non può essere escluso al 100%. E’ quindi necessario conoscere le manovre di disostruzione da applicare in caso di bisogno. Queste manovre sono semplici, facili da apprendere ed estremamente efficaci.

Il vero problema è sapere quando usarle e come gestire il soccorso nella sua globalità.

Da 7 anni Mamma & Lavoro propone i propri corsi di “Primo Soccorso Pediatrico e manovre di disostruzione“, tenuti da Medici e infermieri di Pronto Soccorso. Da oggi, sul portale ilclubdellaforamzione.cloud è disponibile lo stesso corso, in versione on-line, riservato a tutte quelle persone, mamme, papà, tate, baby sitter e nonni, che non essendo vicini a Milano non possono partecipare personalmente a questi corsi. Il corso può essere svolto comodamente da casa, è facile, intuitivo e alla fine viene rilasciato un apposito certificato di partecipazione. Se volete seguire gratuitamente la prima lezione di prova visitate questa pagina.

[spacer][hr]

Il Dott. Francesco Luzzana, medico chirurgo e specialista in Chirurgia Toracica, lavora presso il  Pronto Soccorso ICCS – Istituto Clinico Città Studi di Milano. Accanto alla sua attività professionale in ospedale è anche istruttore certificato ATLS, responsabile dei corsi di Primo Soccorso e manovre di disostruzione organizzati da Mamma&Lavoro e scrive su Medicitalia.it

Buongiorno! ilclubdellaformazione.cloud, il portale di formazione on line

formazione on line

Da questo mese è presente sulla rete questo nuovo portale di formazione on line, nato da Mamma & Lavoro nell’ambito della formazione.

Il primo corso che proponiamo è quello di Primo Soccorso Pediatrico condotto dal Dott. Luzzana.

 

Mamma & Lavoro in questi anni ha sviluppato dei corsi di formazione  per aiutare le mamme a migliorare la propria preparazione professionale e rientrare nel mondo del lavoro dopo la gravidanza e le prime fasi della maternità.

I corsi si sono estesi poi a tutte le persone che vogliono reinventarsi una professione nei vari settori lavorativi.

Tuttavia il grande limite che abbiamo dovuto affrontare è stato quello di poterci rivolgere solo a chi abita a Milano, precludendo l’accesso ai nostri corsi a chi non è in grado di raggiungerci.

Da oggi, sulla piattaforma ilclubdellaformazione.cloud introduciamo i corsi di formazione on line rivolti a tutti: Baby-sitter, mamme, papà, donne e uomini che si vogliono reinventare nel mondo del lavoro.

Per tutti loro i nostri corsi , basati su apposita piattaforma di e-learning, in modo da dare a tutti la possibilità di partecipare ai nostri corsi, anche dal proprio smartphone.

Sul portale ilclubdellaformazione.cloud,  per tutti i corsi di formazione on line sarà possibile iscriversi, visionare i contenuti, seguire con comodo e secondo i propri tempi le varie lezioni, eseguire il test finale in modo da ottenere il certificato di partecipazione e superamento del corso.

Ad esempio, partecipando al corso si Primo Soccorso Pediatrico on-line, sarà possibile ottenere il Certificato di Partecipazione ormai richiesto a tutte le Baby-Sitter nei colloqui di assunzione.

A brevissimo su ilclubdellaformazione.cloud saranno online anche altri corsi di formazione on line, rimanete in contatto con noi per essere aggiornati in merito.

Per tutto il mese di marzo 2018 approfittate del 20% sconto riservato ai primi 30 partecipanti

coupon sconto 20%